Mozzecane - La tua casa Verona

 

La cittadina di Mozzecane, nonostante le sue modeste dimensioni, presenta un interessante itinerario da scoprire.

Proprio lungo la via principale, Caterina Bon Brenzoni, è visitabile la Villa Vecelli Cavriani. In mancanza di notizie sicure, è presumibile che la villa sia stata costruita poco tempo prima di Villa Canossa a Grezzano, terminata nel 1776, anch’essa attribuita a Adriano Cristofoli.

Nel 1811 la proprietà fu acquisita dai marchesi Cavriani di Mantova che arricchirono ulteriormente l’edificio. Personaggi illustri come Ferdinando I Re delle Due Sicilie, vennero ospitati in occasione del Congresso di Verona (1821). Dopodichè la villa si avviò verso un inesorabile declino.

Nel 1860 gli Austriaci l’adibirono a caserma e ad ospedale militare. All’inizio del ‘900 la villa passò dai Cavriani ai Nava Gattinoni di Lecco che vi crearono una filanda. I passaggi di proprietà che si sono susseguiti ne hanno provocato un progressivo degradamento fino al recentissimo restauro grazie al quale la villa è stata sottoposta a un radicale ripristino sotto il profilo strutturale, architettonico e decorativo.

Proseguendo lungo via Carlo Montanari troviamo la chiesa del paese, dedicata ai santi Pietro e Paolo. L’età di fondazione della chiesa è sconosciuta, le prime testimonianze risalgono al XII secolo
quando dalla bolla papale, emanata da Eugenio III nel 1145, si apprende che a Mozzecane esisteva una cappella che sottostava, insieme a quelle limitrofe a quella di San Lorenzo di Grezzano.

Quest’ultima fu costruita tra il 1678 e il 1682, in stile barocco, su progetto di Vincenzo Pel lesina e finanziato da Alvise Canossa.

All’interno spiccano dipinti settecenteschi e ottocenteschi come “Santa Maddalena di Canossa” di Gaetano Miolato. Continuando la passeggiata lungo via Roma ci imbattiamo in Villa Ciresola, un complesso risalente alla metà del Cinquecento sorta per volontà della famiglia Liorsi, il cui stemma è ancora visibile sulla porta d’ingresso principale. Oggi ospita la sede della biblioteca comunale.

Una curiosità inerente la villa è l’affresco di una meridiana, risalente al secolo XIX, essa è estremamente semplice nella sua composizione e presenta un orario secondo il tempo vero locale del XIX secolo

LATUACASAVERONA - Via Roma, 17 Valeggio Sul Mincio (VR) - NR. REA 251835 C.C. di Verona | C.F. e P. IVA 02646290235 | PEC: valeggiocasa@pec.it | CAPITALE IN BILANCIO € 10.329,14